Testimonianza di una attivista afghana raccolta da Amnesty International:”Le guardie talebane venivano nella mia stanza e mi mostravano fotografie dei miei familiari, ripetendo: Possiamo ucciderli e tu non potrai fare nulla. Non piangere, non fare la scena. Dopo che avevi preso parte alle proteste, dovevi aspettartelo. Poi hanno chiuso la porta dietro le loro spalle e uno di loro ha iniziato a urlare: Donna spregevole. L’America non ci dà i soldi per colpa di puttane come te. Poi mi ha preso a calci, ferendomi alla schiena e al mento. Mi fa ancora male la bocca, provo dolore appena inizio a parlare”.

Ecco un esempio di stravolgimento della realtà. Secondo il talebano i soldi della banca centrale restano bloccati dall’occidente per colpa delle donne che protestano, non per colpa della dittatura del governo contro cui le donne protestano.

Ma la cosa più incredibile è che questo stravolgimento della realtà caratterizza le stesse democrazie occidentali quando vogliono sottomettere con la forza tutti gli altri Paesi del mondo. È sufficente dire che non sono democratici.

Fonte: https://www.pressenza.com/it/2022/08/afghanistan-2022-anno-uno-dellera-talebana/

Print Friendly, PDF & Email

Condividi