Categoria:Economia

Addio bollicine

È ufficiale: senza il gas russo dovremo dire addio anche all’acqua gasata per mancanza di anidride carbonica.I costi dell’energia sono talmente aumentati che non conviene più produrla. Prima costava circa 2.000 euro a tonnellata, oggi 20.000.Una volta finiti gli stock nei magazzini di supermercati e discount, non ci saranno più bottiglie in vendita.Acqua Sant’Anna, il […]

Leggi tutto

Agricoltura KO

Sono quasi 250.000 le aziende agricole italiane, circa 1/3 del totale, che si trovano oggi costrette a produrre in perdita a causa dei rincari scatenati dalla guerra in Ucraina e dalla siccità. Il 13% degli agricoltori è addirittura in una situazione così critica da portare alla cessazione dell’attività. È quanto emerge dall’analisi della Coldiretti, sulla […]

Leggi tutto

Povertà e precarietà in Italia, anche nelle idee

Il recente rapporto del Ministero del Lavoro, riguardante la precarietà del lavoro e la povertà degli italiani, dice che non è solo una questione di salari stagnanti: pesano anche l’instabilità crescente delle carriere, il boom del part-time involontario e l’aumento dei lavoretti. La pandemia ci ha messo a terra, dopo la terribile crisi finanziaria mondiale […]

Leggi tutto

I poveri in Italia

Quasi 11 milioni di italiani sono a rischio povertà: 4 milioni di disoccupati e 6,7 milioni di occupati ma in situazioni instabili, precarie o economicamente deboli. Lo dice il Centro studi di Unimpresa, che ha elaborato dati dell’Istat relativi al 2021. Ci sarebbero oltre 1,6 milioni di soggetti in più rispetto a un’analoga rilevazione relativa […]

Leggi tutto

La Gabanelli ha sempre ragione

Mi piace la Milena Gabanelli perché parla chiaro ed è ben documentata. Per es. ha scritto sul corriere.it a proposito della transizione ecologica e dell’impatto che questa avrà sulla nostra filiera dell’automotive: “Non ci sono solo Stellantis, Ferrari e Lamborghini, ma ben 2.200 imprese della componentistica, che forniscono tutti i più noti marchi dell’auto, dove […]

Leggi tutto

È possibile avere rapporti commerciali equi con l’Africa?

Dicono che la posizione italiana nei confronti dell’Africa sia passata da un’esclusiva attenzione per le questioni migratorie e securitarie, a un approccio olistico vero e proprio. Nel senso che dobbiamo sostituire la tradizionale visione dell’Africa come “continente senza speranza” con la concezione di un grande “territorio di opportunità”, soprattutto alla luce della nuova area commerciale […]

Leggi tutto

Translate »